Vegetariano o Vegano?

Inizia il tuo percorso nutrizionale con il Dott. La Monica

    VEGETARIANO o VEGANO?

    Una scelta salutare o semplicemente una moda?


    Partiamo innanzitutto col capire cosa e' una dieta vegetariana .
    Si definisce vegetariana una dieta che non includa carne di animali terrestri (inclusi i volatili) e marini o prodotti che contengano questi cibi. Il modello latto-ovo-vegetariano si basa su cereali, verdura, frutta, legumi, semi, frutta secca, latticini, uova. Il modello alimentare latto-vegetariano esclude le uova, oltre a carne, pesce e volatili. Il modello alimentare vegano, o vegetariano totale, esclude le uova, i latticini e altri prodotti di origine animale. Anche all' interno di tali modelli puo' esistere una variabilita' considerevole in relazione al grado di esclusione dei prodotti animali.
    E' posizione dell' American Dietetic Association che le diete vegetariane correttamente pianificate , comprese le diete totalmente vegetariane o vegane, sono salutari, adeguate dal punto di vista nutrizionale, e possono conferire benefici per la salute nella prevenzione e nel trattamento di alcune patologie.
    Le diete vegetariane ben pianificate sono appropriate per individui in tutti gli stadi del ciclo vitale, ivi inclusi gravidanza, allattamento, prima e seconda infanzia e adolescenza, e per gli atleti.


    I risultati di una rassegna basata sull' evidenza hanno mostrato che la dieta vegetariana e' associata a una riduzione del rischio di morte per cardiopatia ischemica. I vegetariani evidenziano, inoltre, livelli inferiori di colesterolo legato alle lipoproteine LDL e di pressione arteriosa, nonché ridotti tassi di ipertensione e di diabete mellito di tipo 2 rispetto ai non-vegetariani. I vegetariani tendono ad avere un ridotto indice di massa corporea (BMI) e ridotti tassi di tutti i tipi di cancro.
    Le caratteritiche di una dieta vegetariana che possono ridurre il rischio di malattie croniche includono ridotte assunzioni di acidi grassi saturi e colesterolo, e più elevate assunzioni di frutta, verdura, cereali integrali, frutta secca, prodotti della soia, fibre e fitocomposti.
    La variabilita' delle abitudini dietetiche dei vegetariani rende essenziale valutare in modo individualizzato l' adeguatezza nutrizionale della dieta.
    Oltre a effettuare questo tipo di valutazione, i nutrizionisti possono giocare un ruolo chiave nell' educare i vegetariani sulle fonti alimentari di specifici nutrienti, sull' acquisto e la preparazione dei cibi, e su ogni modificazione dietetica necessaria a soddisfare le richieste individuali.


Color schemes
Patterns